Casale ristrutturato Monferrato

  • DSCF1103
  • DSCF1083
  • DSCF1101
  • DSCF1110
  • DSCF1114
  • DSCF1126

ID proprietà : 1071676

Vendita 465.000,00€ - Casale
600 4 Camere da letto 4 Bagni 2 Garage
 
 Aggiungi ai Preferiti
Stampa

Casale ristrutturato Monferrato sulle colline del Monferrato Casalese splendida cascina completamente ed ottimamente ristrutturata composta da due unità abitative indipendenti così composte: Alloggio A doppio ingresso, portico, salone di mq 70, cucina abitabile, due camere, tre bagni; Alloggio B ingresso, salone di c.a. mq 80, cucina abitabile, due camere con cabina armadio, due bagni, ripostiglio, loggia, al P. Mansardato 5 locali. Completano la proprietà due box auto e terreno circostante di c.a. 4000 m di seminativo e di c.a. 14000 m di vigneto .Il paese è sito in area collinare lungo la strada che collega Casale Monferrato ad Asti.Il nucleo storico si estende sul versante sud della collina, ai piedi dell’antico castello e della Chiesa parrocchiale di San Salvatore.In area pianeggiante, lungo la statale Casale-Asti è invece il nucleo abitato denominato “Lavello” consistente nell’ampliamento ottocentesco conseguenza dell’industrializzazione legata all’estrazione e alla lavorazione della calce e del cemento.Il borgo antico ha mantenuto caratteristiche storico culturali di notevole pregio tanto da poter essere considerato a ragione come uno dei paesi artisticamente e architettonicamente più ricchi dell’intero territorio del Monferrato Casalese. Il borgo è caratterizzato anche dalla presenza di casale ristrutturato ville ed abitazioni private di particolare pregio architettonico in molti casi dotate di splendidi parchi pertinenziali. Rilevante è anche la presenza sul territorio comunale di emergenze di archeologia industriale.La bolla pontificia di Papa Innocenzo II del 1143 è il primo documento storico conosciuto a trattare della presenza di edifici ecclesiastici nel territorio comunale di Ozzano Monferrato. Tuttavia datando l’attuale struttura (nelle sue parti più antiche) al trecento si potrebbe essere di fronte al rifacimento di una preesistente chiesa divenuta inadeguata allo sviluppo del borgo. L’edificio attuale è il risultato dei diversi interventi che nel corso dei secoli hanno apportato elementi decorativi dei vari stili architettonici che si sono succeduti nella storia dell’arte, andando ad alterare la base trecentesca con elementi rinascimentali, barocchi e ottocenteschi. La chiesa è storicamente legata alla diocesi di Vercelli così come documentato dai diversi diplomi imperiali che interessavano l’infeudamento di Ozzano. Tuttavia nel 1474 con la creazione della diocesi di Casale Monferrato, legata al progetto di modernizzazione della capitale Monferrina voluta dal Marchese Guglielmo VIII Paleologo, la giurisdizione ecclesiastica passerà a Casale. A tale periodo e più precisamente all’epoca che va dalla fine del Quattrocento agli inizi del Cinquecento appartengono i pregevoli affreschi delle pareti delle navate laterali la cui qualità, soprattutto per quanto riguarda la lunetta dell’Annunciazione e il trittico di Santi sottostante chiama in causa la scuola di Giovanni Martino Spanzotti, assoluto protagonista del cinquecento Piemontese e massimo esponente della scuola Casalese che si formò negli anni tra quattrocento e cinquecento nella capitale del Marchesato e che lavorò alle innumerevoli fabbriche che la reggenza di Guglielmo VIII intraprese (Castello, Nuove mura, S. Domenico e innumerevoli palazzi nobiliari). All’epoca barocca risale la creazione di altari quali quello estremamente pregevole della Madonna del Rosario che termina la navata destra. Nel 1904 Con la posa dell’organo a canne si apportarono ulteriori variazioni ; si chiuse la finestra a semicerchio sita al centro della facciata principale, proprio sopra al portale d’ingresso e si sostituirono le piccole finestrelle tonde della navata laterale destra con una serie di grandi monofore.

Agente Alessandria

  • Ufficio : 0131264623


Per saperne di più

Contatto

Loading...

Altre Proprietà